Alpi di Carrara

TEATRO /SPETTACOLI

 

 

Il Calendario degli Spettacoli dal Vivo LA GARFAGNANA È TUTTA UNO SPETTACOLO è diretto a valorizzare la storia, la cultura, l'arte del territorio e gli aspetti originali della Garfagnana. La finalità è attrarre sia il pubblico dei Festival e del Teatro che i visitatori turistici della Garfagnana, unendo la fruizione outdoor dello Spettacolo dal Vivo e del Teatro con la scoperta delle bellezze di un territorio.

Location Castelnuovo Garfagnana, Piazza Ariosto; Minucciano/Lucca; Periodo: luglio agosto

 
Mercoledì 21 luglio
2021
21:PM
Sabato 7 agosto
:21.00 PM
Venerdì 6, domenica 8  venerdì 27 e domenica 29 agosto 2021 -  18:30 PM
programma

spettacoli

Recitale teatrale DANTE NOSTRO CONTEMPORANEO – I CANTI DELL’INFERNO
Chiostro Chiesa dei Santi Sisto e Margherita Villa Collemandina
con BLAS ROCA REY a cura di Consuelo Barilari.
 
Blas Roca Rey recita i Canti 1-5-26-33-34 della prima Cantica della Divina Commedia. In occasione dei 700 anni dalla morte di Dante lo spettacolo  vuole celebrare il grande poeta attraverso la recitazione dei canti più famosi dell'Inferno riportandoli dentro il dolore, la poesia e la vita della contemporaneità.
SCARICA LA LOCANDINA
SPETTACOLO/4 EPISODI ORLANDO FURIOSO/ FEMMINE AMATE, ARMATE, AMMALIATRICI …TUTTE O QUASI LE DONNE DELL’ARIOSTO
Location: Castelnuovo Garfagnana, Piazza Ariosto

Spettacolarizzazione dall’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto in 4 giornate, a cura di CONSUELO BARILARI, In scena DUSKA BISCONTI drammaturga e attrice e 5 giovani attrici selezionate con le audizioni. Gli spettacoli saranno allestiti nella piazza Ariosto di fronte alla Rocca Ariostesca. Riduzione dall’Orlando Furioso elaborata nello stage di DUSKA BISCONTI.

Il percorso di spettacolarizzazione si articola in 4 serate con 5 giovani attrici partecipanti al laboratorio propedeutico, per raccontare i principali personaggi femminili disegnati dall’Ariosto nell’’Orlando Furioso.

Sono tante le femmine che ci presenta ma noi abbiamo concentrato l’attenzione su quelle più lontane

dagli stereotipi del nostro tempo per presentarle al grande pubblico e svelarne la storia. Primo rintocco/giorno: vicissitudini di Angelica e incontro con Medoro

Primo episodio: ANGELICA E MEDORO

Secondo episodio: BRADAMANTE E MELISSA

Terzo episodio: ALCINA E IL POVERO ASTOLFO

Quarto episodio: MARFISA, GABRINA E IL SEGUITO.ORONTEA E GLI UOMINI.

Elementi scenici, visivi e proiezioni da Emanuele Luzzati.

*Il Progetto ha come obiettivo in work in progress la creazione di una messa in scena per il 2022 celebrazioni di Ludovico Ariosto in Garfagnana.

SPETTACOLO A MONOLOGO GIOVANNA D’ARCO.
Location: Castiglione di Garfagnana
Testo di MARIA LUISA SPAZIANI con GAIA APREA, da una regia di LUCA DE FUSCO, produzione Teatro Stabile di Napoli. Romanzo popolare in 6 canti e un epilogo

 

La protagonista è una ragazza dalle mille facce: è una santa oppure un’esaltata, una pazza o una furba. “Non ho scelto nessuno di questi aspetti in particolare, perché sono tutti elementi che insieme formano il suo personaggio. Ma quel che amo della Giovanna di Maria Luisa Spaziani è la dimensione umana, l’angoscia e la solitudine che l’avvincono sono un aspetto affascinante.E la trovo molto contemporanea in quel suo mito mancato, in quello stato di sospensione nel quale vive. Scrive il poeta: come un Cristo non risolto”. Dal canto suo, l’autrice dice: “Gaia sembra quasi predestinata a questo ruolo: è proprio la mia Giovanna”. La regia mette in scena una donna che parla con gli spettatori, anch’essi illuminati come l’attrice, camminando e narrando le sue vicende.

Concerto Noise Rock con le Band SILENT SOULS e REPETITA IUVANT
Arena della Locomotiva Piazza al Serchio
Concerto.


Il concerto è stato annullato causa adeguamento alle nuove disposizione anti Covid19. 

Il festival comunicherà al più presto la nuova data scelta per l'evento.


Per saperne di più
A3_DANTE_COLLEMANDINA.jpg
A3_DANTE_COLLEMANDINA.jpg
A3_piazza_al_serchio_LIGHT.jpg
ESCURSIONE E SPETTACOLO TEATRALE NELLE CAVE DI MARMO DELLE ALPI APUANE

Cave di marmo, Alpi Apuane, Minucciano,

 

 Escursione nei sentieri CAI dei Monti Pisanino e Pizzo d’Uccello e nelle cave di marmo della Garfagnana

 

SERATA DI GALA/ ARIOSTO  LE DONNE IL TEATRO

Teatro Alfieri Castelnuovo Garfagnana

 

Conversazioni, poesia, immagini, musica, libri e interventi in una serata dedicata al grande poema cavalleresco dell’Ariosto attraverso il ricordo e le testimonianze delle grandi attrici che portarono in scena per il Teatro, la televisione e il Cinema l’opera che negli anni ’70 rivoluzionò il teatro italiano con Luca Ronconi L’ORLANDO FURIOSO di cui sono state proiettate le 5 puntate della miniserie televisiva.

 

Venerdì 13 agosto 2021 
:21.00 PM
Venerdì 3 settembre2021 
:21.00 PM
con
Blas Roca Rey 

 

Nato in Perù, figlio dello scultore peruviano Joaquin Roca Rey, si trasferisce in Italia lavorando come attore. Tra i suoi lavori, i film: Facciamo fiesta (1997), regia di Angelo LongoniEcco fatto (1998) e Ricordati di me (2003), entrambi diretti da Gabriele Muccino, e La cena per farli conoscere (2007), regia di Pupi Avati. Nel 1987 appare nel cortometraggio Exit di Pino Quartullo e Stefano Reali che verrà candidato all'Oscar come miglior cortometraggio. Tra i lavori per il piccolo schermo, le fiction Valeria medico legale (2000-2002), regia di Gianfrancesco Lazotti, e Scusate il disturbo (2009), regia di Luca Manfredi. Dal 2007 al 2009 è stato guest star di Un posto al sole, dove ha interpretato "Cesare D'Onofri".

Gaia Aprea

Figlia di Bruno Aprea, pianista e direttore d’orchestra, si iscrive all’Accademia nazionale d'arte drammatica, docente il regista Mario Ferrero, dove si diploma nel 1994. Dopo alcuni anni di importanti scritture (Glauco MauriLuca Ronconi, Theodoros Terzopoulos), nel 2000 inizia a collaborare con il Teatro Stabile del Veneto, prevalentemente con il regista Luca De Fusco[2].

Nel 2004, poco più che trentenne, riceve il Premio E.T.I. Gli Olimpici del Teatro come Miglior attrice emergente[3]. Nel 2005, per la prima volta interpreta il monologo in versi Giovanna d'Arco di Maria Luisa Spaziani, che sarà ripreso più volte nel corso degli anni e che la conferma come attrice di talento: «Una grazia leggera eppure consapevole e matura che, unita a un talento poliedrico diviso tra recitazione e bel canto, fa di Gaia Aprea una delle giovani interpreti più interessanti e duttili della nostra scena.»[4].

Nel 2000 lo spettacolo Peines de cœur d'une chatte francaise regia di Alfredo Arias, di cui è protagonista, vince il premio Moliere a Parigi come miglior spettacolo musicale.

Nel 2011 inizia la collaborazione con il Teatro Stabile di Napoli partecipando alla realizzazione de L'opera da tre soldi con Massimo Ranieri e Lina Sastri[5].

Nel 2018 un altro importante riconoscimento: il Premio Le Maschere del Teatro italiano come Miglior attrice protagonista per Sei personaggi in cerca d'autore[6].

Duska Bisconti


nata in Toscana negli anni '50 vive a Roma. La curiosità per il teatro, che poi diventerà la sua professione principale, nasce negli anni '70 dopo la passione per la poesia e la scrittura in generale. La sua vita teatrale è subordinata alla necessità di essere autrice di ciò che recita. Questo non tanto per un eccesso di narcisismo, quanto per la convinzione che l'attore può (ovviamente se ne sente la necessità) e deve, essere autore di ciò che recita in scena per raggiungere una poesia e anche un pathos che sia frutto del suo ingegno, o per meglio dire, della intera sua possibilità creativa. Questo per consentirgli di staccarsi il più possibile dal mondo, almeno quando è in scena, ed esistere solo per il pubblico nella più totale coscienza. È per questo che ha recitato poco nelle compagnie (con le regie di: Lucia Poli, Dacia Maraini, Angelo Corti, Leo de Berardinis, Paolo Paoloni, Pietro De Silva...) e tantissimo da sola con i suoi monologhi, le farse per due attori, spettacoli per bambini con un mimo, spettacoli di piazza con quattro attori e quattro musicisti, monologhi con percussionisti e danzatrici, scritto e interpretato sketches per Rai Tre, organizzato e partecipato a serate di improvvisazione con musicisti, danzatori, attori, poeti, pittori....Come autrice il suo stile risente di Samuel Beckett e dell'insegnamento di Dario Fo.

Andrea Nicolini

 

Attore e musicista di professione, ha scritto soprattutto per teatro alcuni testi che ha messo in scena in diverse situazioni teatrali. Recita con Gabriele Lavia, Mariangela Melato, Mario Scaccia, Giulio Bosetti, Franco Branciaroli, Monica Guerritore. Si diploma presso la Scuola di Recitazione del Teatro stabile di Genova nel 1985. Studia pianoforte e composizione presso il Conservatorio N.Paganini di Genova. Si specializza in recitazione con Anatolij Vasiliev, Scuola d'arte di Mosca. Suona il pianoforte e la fisarmonica.

Consuelo Barilari 
 

regista, è ideatrice e Direttrice del Festival dell’Eccellenza al Femminile che ha avuto il riconoscimento di tre Medaglie del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il Patrocinio dell’Unesco peri Beni Immateriali. Si occupa dal 2003 di creazione e regia di spettacoli teatrali prevalentemente da opere di nuova drammaturgia italiana, attenta ai temi del Mediterraneo e del “femminile”. Dal 2006 è regista di svariati spettacoli tra cui di “I Templari. Ultimo atto” con Paolo Graziosi e Sergio Romano, da cui è stato tratto l’omonimo film per RAI 2; “Matilde di Canossa” con Manuela Kustermann e R. Alinghieri; “Le Crociate viste dagli Arabi” con Elia Shilton e una compagnia internazionale composta da 22 interpreti (tre coreografi, attori e ballerini) con cui vince il progetto Europeo Schegge di Mediterraneo; “Federico. Notte di presagi” con Paolo Bonacelli; “Io Federico” con Massimo Venturiello; “Albert Camus e Jean Grenier. La fortuna di trovare un maestro” con Flavio Parenti e Roberto Alinghieri. “La Duchessa di Amalfi” di J. Webster con Mariangela D’Abbraccio e Toni Bertorelli; nel 2012 “Camille Claudel” di Dacia Maraini con Mariangela D’Abbraccio; “Fool I comici in Shakespeare” di Masolino D’Amico con il Globe Theatre di Roma. Lo Sguardo Di Orfeo 6 episodi teatrali tragicomici sul Mito di Orfeo, progetto con la regia di Marco Avogadro, Consuelo Barilari, Duccio Camerini, David Gallarello, con: Simone Bobini, Marika De Chiara, Marco Falcomatà, Gabriele Granito, Gabriele Guerra, Valentina Marziali. Caro Eduardo, di Consuelo Barilari con Lina Sastri. (2016) Dante per voce femminile, con Moni Ovadia e Pamela Villoresi. Napule è n’ata storia, di Pino Daniele ed Eduardo de Filippo, con Mariangela D’Abbraccio e Musica da Ripostiglio. Tournee in tutta Italia debutto Teatro Quirino Roma maggio 2018. Matilde di Canossa, con Alessandra Fallucchi, Edoardo Siravo. Spettacolo teatrale che da 13 anni, in varie edizioni, con la partecipazione di straordinari attori e in oltre 40 città italiane, celebra la figura di Matilde

thumbnail.jpg

Uniche presenze, l’Angelo Michele e il fuoco.

Personaggio controverso e disegnato dalla letteratura di tutto il mondo, la Pulzella d’Orlèans qui scampa al rogo e finisce sposata al signore del Castello. “Resta una figura straordinaria per la sua capacità di guerriera e condottiera di un esercito di uomini a soli diciassette anni, e per aver compiuto a diciannove l’impresa più difficile: risollevare le sorti della Francia. Ancora oggi – commenta De Fusco – è un fenomeno inspiegabile”.

Mercoledì 18  agosto 2021 
:21.00 PM
attore drammatico

TEATRO

RSVP
23 giu 2023, 11:30
The Axis Group Company